Area iscritti a Rinascimente

Area riservata agli iscritti all'Associazione Rinascimente per l'a.s. 2018-19

concept Rinascimente

Contrasto alla povertà educativa minorile

La Fondazione Enrica Amiotti ha partecipato in qualità di capofila al Bando "Adolescenza 11-17 anni" dell'Impresa sociale "Con i Bambini" per il contrasto alla povertà educativa minorile. Tutte le info le potete trovare qui: www.conibambini.org .

Qui è possibile scaricare il nostro concept sul sito di Fondazione Amiotti

La povertà economica è spesso causata dalla povertà educativa: le due si alimentano reciprocamente e si trasmettono di generazione in generazione. Un’alleanza per contrastare questo preoccupante fenomeno è stata messa in campo dalle Fondazioni di origine bancaria e dal Governo che, con apposite agevolazioni fiscali previste nella Legge di stabilità per il 2016, ha voluto incentivare l’ulteriore impegno delle Fondazioni su questo fronte.

A fine aprile i due partner hanno firmato un Protocollo d’Intesa per la gestione di un Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che è destinato “al sostegno di interventi sperimentali finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori”. Il Fondo è alimentato dalle Fondazioni di origine bancaria, che usufruiranno di un credito d’imposta. Il fondo avrà una consistenza di 120 milioni di euro l’anno per tre anni.

L’operatività del Fondo è stata assegnata all’impresa sociale “Con i Bambini” per l’assegnazione delle risorse tramite bandi. Le scelte di indirizzo strategico sono definite da un apposito Comitato di indirizzo nel quale sono pariteticamente rappresentate le Fondazioni di origine bancaria, il Governo, le organizzazioni del Terzo Settore e rappresentanti di Isfol e EIEF – Istituto Einaudi per l’economia e la finanza.

I primi due bandi promossi – dedicati alla prima infanzia (0-6 anni) e all’adolescenza (11-17) – mettono a disposizione 115 milioni di euro. Nella programmazione del secondo anno, il Fondo promuoverà interventi rivolti alle altre fasce d’età.

Attraverso questo percorso formativo, si cercherà di trasmettere agli insegnanti gli strumenti necessari per educare i propri alunni secondo una forma mentis ironica, adatta cioè ad affrontare la complessità della società contemporanea, attraverso l’acquisizione delle cosiddette Life Skills Based Education (LSBE) o competenze di vita. La loro importanza viene sottolineata anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, rappresentano infatti un modello che consente a bambini e ragazzi di coniugare il sapere, con il saper fare e saper essere. Occorre infatti dare alle competenze anche un orientamento valoriale che guidi i giovani di oggi verso percorsi educativi e di vita in grado di condurli alla consapevolezza di sé e al rispetto dell’altro.

La Fondazione Enrica Amiotti si rifà alla tradizione greca e rinascimentale, di stretta fusione tra arti e scienze, bellezza e utilità sociale. In questo ambito, un particolare rilievo viene dato alla musica, come disciplina fondante della personalità e della socialità, come potenziamento di tutte le intelligenze, come didattica attiva e inclusiva (alunni BES – Bisogni Educativi Speciali e CNI – Cittadinanza non italiana), come educazione alla bellezza, all’impegno, all’espressività attraverso la voce, il ritmo e gli strumenti musicali, al godimento estetico e al coinvolgimento emotivo per i “musicanti” e per il “pubblico”, con forti riferimenti alla matematica (“la geometria è musica congelata” secondo i pitagorici), alle scienze (universo vibratorio) e alle altre arti (“mousiké” come arti protette dalle Muse).